mercoledì 29 gennaio 2014

Essence pigmenti 04 Broadway Starlet, 15 Pure Love e Colour Arts eye base

Pipistrelle, il mio cuore piange. Sto scrivendo questa review in fretta e furia perché mi rendo conto ora che questi prodotti andranno fuori produzione presto. Spero comunque di aiutarvi a pescare i prodotti giusti durante il delirio dei saldi Essence, sperando rimanga qualcosa dopo l’arrivo delle cavallette. I ragazzotti in questione sono due pigmenti multiuso, uno in polvere e uno in glitter, e la loro base occhi specifica.

pig1

Partiamo subito dal pigmento che uso di più, il numero 15, Pure Love, un rosa/beige con satinatura bianca di cui vi ho parlato già tante volte. è una polvere meravigliosa, luminosissima anche da asciutta e che fa la sua figura anche da sola. Ve l’ho già swatchato QUI paragonandovelo ad altri ombretti rosa satinati che possiedo. Essendo in polvere libera ovviamente è un po’ più scomodo di un semplice ombretto in cialda ma per quanto mi riguarda ne vale la pena. Ne basta davvero pochissimo e penso mi durerà una vita.

venerdì 24 gennaio 2014

Le mirabolanti chiavi di ricerca di Beautybats #5

Ma ciao mie adorate! Ho rimandato questo post per mesi e mesi ma è finalmente quiiiiiiiiiiiiih. Come sempre devo ringraziare mille volte la spisciosissima (in senso buono!!) Make-up Compulsivo per l'idea di questa rubrica, correte a leggere i suoi post, io ogni volta muoio (di nuovo in senso buono!!). 

Tira più un pelo di pipistrello…:
dopo luce pulsata peli a macchie – ma macchie nere su sfondo bianco? Le farò sapere signora De Mon.
luce pulsata fa male al cuore – Quando vedi il prezzo sì, molto.
peli incarniti crosta – peli gratinati.
si possono fare tatuaggi su zone pelose – bah, è che devi schivare i peli uno per uno.
trapianto sopracciglia – so di uno che se ne intende, cerca il signor Silvio B. nell’elenco.
zone pelose – Beautybats è ovviamente un blog ad alto contenuto di cheratina.
a periodi le mia sopracciglia – cadono? crescono? Fuggono? COSA??
gaudio + pelosi – gioia gaudio tripudio e pelo.
la luce pulsata in mezzo al sedere si puo – Se separi bene le chiappe secondo me si può fare.
luce pulsata inguine fa saltare dal dolore – Sì, attenzione se il soffitto è basso.
ho preso sole dopo luce pulsata – FILA IN CAMERA TUA!
ci si sente male dopo una seduta di luce pulsata – 3 o 4 ore di coma farmacologico ma poi tutto a posto.
macchie scure e pelose sulla pelle – si chiamano NEI PELOSI.
sopracciglia brutte – grazie ah.
mostrano il culo peloso per soldi – loro sì che hanno capito come si va avanti nella vita.
casalinga con pelo nero – SESCI!
caduta ciglia – attenzione caduta ciglia, pericolo di transito.
foto casalinghe nude pelose su blogspot – uhuuuuh buongustaio!
ciglia più corte – PER TUTTI!!
come far cadere i peli dopo luce pulsata – con uno sgambetto.

mercoledì 22 gennaio 2014

Rossetto H&M Wild Thing

Buongiorno pipistrelle! Oggi parliamo di un rossetto di cui non mi sembra di aver mai sentito parlare! Si tratta di uno dei rossetti cremosi di H&M che ho acquistato ormai più di un anno fa e che decisamente non uso abbastanza ma che La Favola Russa con la sua review di Smoked Purple di Mac mi ha fatto venir voglia di rispolverare. Si tratta di Wild Thing (nel sito è indicato come un Bordeaux ma...insomma eh.) ed è in vendita da H&M a 4,95 euro.
wildthing1
La confezione in basso riporta il colore del rossetto (utile quando devi riconoscerlo del caos di un cassetto ma non troppo fedele, sembra quasi avere una satinatura dorata) e ha un tappo abbastanza solido. Il tubetto in sé è di plastica piuttosto leggera, col tempo si è rovinato un po’ ma mi importa relativamente. 

Contiene 4.5 g di prodotto, è Made in Turkey e ha un PAO di 12 mesi.

In negozio non erano presenti tester ed ho dovuto acquistare a scatola chiusa. Il colore è un vinaccia scurissimo, credo sia proprio il più scuro fra i rossetti che possiedo. Tornata a casa mi sono accorta della somiglianza con il mio rossetto cremoso Kiko n° 512 (di cui devo aggiornare lo swatch su labbra, giuro che lo faccio presto, giuro), che però ha più rosso al suo interno e tende al color vino, mentre Wild Thing a confronto sembra quasi marrone. Questo sulla mano, mentre sulle labbra sono praticamente identici. Vi ho fatto qualche swatch per farvi capire ma con la scarsa luce di oggi non so se sono riuscita a cogliere bene la differenza.
sw4wt
Da sx a dx: H&M Wild Thing; Kiko 512; Kate 107; Mac Rebel; Catrice Pinker-bell

Senza titolo-9
Se sulle labbra il colore è lo stesso cambia però la stesura. Sono entrambi rossetti cremosi ma quello di Kiko è più morbido e pieno alla prima passata, ma anche più difficile da stendere in modo preciso e leggermente più tendente ai giretti se non arginato con una matita. Wild Thing invece ha una consistenza particolare, all’inizio sembra duro ma una volta scaldato si stende benissimo ed è piuttosto confortevole sulle labbra, anche se non morbido quanto quello di Kiko che sembra quasi burro. Per raggiungere una coprenza identica Wild Thing ha bisogno di qualche passata in più perché lascia una minima trasparenza (ovviamente se come me usate la matita al di sotto ve ne potete pure fregare A bocca aperta).
Per entrambi questi ragazzotti uso la matita di Kiko numero 206 di cui vi lascio un pessimo swatch in attesa di un post tutto per lei. Arriverà, arriverà.
Possiedo anche un fratellino di Wild Thing, ovvero il Pink Fool (definito sul sito un ciliegia, ma anche no) ed hanno la stessa identica consistenza.


 2swatch7
La durata con una matita è buona, ma dopo 3 o 4 ore preferisco sempre ritoccarlo, essendo un colore così scuro non me la sento di abbandonarlo a sé stesso. 
Non ho trovato particolari difficoltà allo struccaggio anche se è uno di quei simpaticoni che un po’ di macchia la lascia, ma mai come quel bastardo di Rebel.


h&m2


Raramente lo uso “full-on”, mi piace però tamponarlo sulle labbra per poi stendere un burrocacao, l’effetto è quello di labbra mordicchiate che mi piace tantissimo. è un rossetto che vedo più su pelli molto chiare o molto scure, non so come potrebbe stare su una carnagione olivastra, purtroppo le olivastre di famiglia si rifiutano di provare per me. Mi piace abbinarlo ad un monocolore borgogna o ad una pulitissima riga di eyeliner. 
Ah, stranamente non evidenza troppo i rossori della pelle, credevo peggio, riesco a portarlo anche con fondotinta a media coprenza (sono un’acneica, ricordate?) senza preoccuparmi troppo, a differenza di Pink Fool che mi tira fuori questo mondo e quest’altro. 
In definitiva è un rossetto carino, che costa poco, adattissimo a questo periodo e molto versatile. L’ho provato anche come blush e non è male. 
Vi lascio l’Inci (che sì, contiene Paraffina, ma più in basso rispetto ad altri rossetti) sperando possa esservi utile.


inciwt



Ed eccoci qua, fatemi sapere se l’avete provato o l’avete anche solo adocchiato in negozio, mi sembra strano non averne ancora sentito parlare. H&M metti i tester nei tuoi corner cosmetici!! (e magari se scendi a Cagliari mi fai anche una cortesia, grazie). 
Svampi

venerdì 17 gennaio 2014

Pupa Vamp! mascara #100 extra black

Allora. Iniziamo malissimo questo post dicendo che sono vagamente scema e ho cancellato per sbaglio (e in che modo poi..ho VOLONTARIAMENTE formattato la schedina di memoria della macchina fotografica, che PRO) le foto di applicazione di questo mascara. Ma qui su Beautybats ci vogliamo tutti bene e ci arrangeremo con foto di repertorio.
vamp2 (2)
Beh, lui lo conoscete tutte, è il mascara Pupa Vamp! nella colorazione 100, extra black. L’ho acquistato con una promozione da Limoni e l’ho pagato solo 6 euro, potevo lasciarlo l'ì? No, esatto. Normalmente il prezzo è di 11,90 euro, non altissimo ma nemmeno troppo economico. Ha un applicatore in setole a forma di clessidra che non ho trovato particolarmente geniale e su cui si deposita decisamente troppo prodotto, soprattutto in punta. Risolvevo il problema semplicemente pulendolo delicatamente su una velina.
vamp2 (1)
Evviva le foto sfocate!!111!!

domenica 12 gennaio 2014

PaciugoPedia #10

Buongiorno miei cari pipistrelli, eccoci all’ultima puntata della PaciugoPedia (sigh sob, ma per i dovuti ringraziamenti vi rimando alla fine del post!), ispirata ancora una volta a quel mostro di bravura che è @pinkrobot92, la potete trovare QUI sul suo profilo Instagram. Ormai mi ci sono proprio affezionata :’) le abbiamo fregato tantissime idee in queste settimane! Ho scelto dei colori così particolari per chiudere la rubrica per ricordarvi che siamo qui per sperimentare in modo poco serio e anche, perché no, per ridere dei nostri impedimenti :D spero di essere uscita dalla confort zone di molte di voi, perché significa che la PP è servita a qualcosa U_U
paciugo10
Ho iniziato un po’ scoraggiata perché usciva anche dalla mia, di confort zone. Però ci ho provato e mi sono divertita tantissimo nonostante non sia preciso o vibrante come il suo. E direi anche chissene.
Prodotti utilizzati:
Ombretti: Tutti dalla Blockbuster palette di Sephora, fondamentalmente ho usato un mix di arancioni, un rosso, un fucsia e un mix di celesti e azzurri.
Matita: Deborah Extra eye pencil 01 (tightline)
Base ombretto: Kiko eyeshadow primer su tutta la palpebra fin sotto al sopracciglio
Mascara: Pupa Vamp! due passate.
Eyeliner: Maybelline eyeliner in gel

domenica 5 gennaio 2014

PaciugoPedia #9

Ma buongioooorno fanciulle, post in leggero ritardo, mi dovrete scusare ma la sessione invernale è una bruttissima bestia U_U ho fatto un leggero pasticcio con le foto, purtroppo la luce in questi giorni è quel che è e ce la teniamo. Il trucco di questa penultima puntata è di Angie Y, la potete trovare sia su MakeupBee sia sulla sua pagina Fb. Devo ammettere che questa puntata non mi ha soddisfatta troppo, sia per come mi sta sia per la realizzazione in sé (leggasi: sono una ciompa e ho la palpebra rugosa).
pac9__

Volevo provare l’eyeliner nuovo di zecca e ho un po’ esagerato con lo spessore della riga, tanto che quasi non si vede il colore sulla palpebra, ma ehm…può succedere no? Forse avrei dovuto usare quello in gel che non si asciuga così opaco. Il colore nella piega sembra marrone ma vi giuro che ha una forte componente borgogna che in foto va un po’ a farsi friggere. Prima o poi farò pace con la macchina fotografica MA NON è QUESTO IL GIORNO

Prodotti utilizzati:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...